Tête-à-tête in cucina

Michaël Bodegas

Sono nato in una piccola cittadina sul mediterraneo vicino a St Tropez, ma sono cresciuto a Marsiglia. Quando ho scoperto la pallanuoto mi sono subito innamorato, perché mi permetteva di unire nuoto e gioco di squadra. In parallelo, ho iniziato a suonare e ho realizzato brani per la pubblicità collaborando con brand internazionali e festival: ho avviato una doppia carriera, aprendo un concept bar con studio di registrazione e giocando come capitano dell’Équipe di pallanuoto. Ma quando ho ricevuto la chiamata della nazionale italiana per le Olimpiadi brasiliane del 2016 ho dovuto fare una scelta.
Dopo la medaglia di bronzo a Rio, oggi sono giocatore della Pro Recco, la squadra di pallanuoto più vincente di sempre. Genova, la città in cui vivo con la mia compagna Clio e nostro figlio Mathis Marc, è la mia seconda casa.

 

Cos’è per te l’avanguardia?
Saper gettare lo sguardo oltre l’orizzonte conosciuto.

Cos’è per te l’audacia?
La capacità di vincere le proprie paure.

Cos’è per te l’eccellenza?
È il desiderio di essere migliori di tutti: uno sprone costante, un obiettivo che deve necessariamente rimanere tale. Lavorare duramente ogni giorno per arrivare, e rimanere, al vertice.

RIMANI AGGIORNATO

Segui @ds_italia

PROTAGONISTI

@daniel_canzian

Chef // Ristorante Daniel